Anno 2012
Studi e Ricerche, Consulenza, Assistenza e Formazione su Ambiente e Rifiuti

L’ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI NELL’ULTIMO ANNO

Così come il sismografo legislativo (in materia ambientale) si è mosso alquanto “dinamicamente” (soprattutto per effetto della necessità di recepire direttive comunitarie, se non – talvolta - per evitare l’avvio di procedure di infrazione comunitarie), così anche l’attività dell’Albo Nazionale Gestori Ambientali ha sfornato (mimando talvolta il predetto movimento legislativo, altre volte su sollecitazione degli operatori di settore) diversi e variegati provvedimenti e pareri riguardanti l’attività di propria competenza.
Partiamo da un dato obiettivo: alcune categorie  dell’Albo sono rimaste (per anni, da sempre) “inattive”, in assenza della disciplina attuativa (tramite decreto) relativa alla definizione delle garanzie finanziarie da prestarsi. Sul punto la giurisprudenza ha “dato una mano” agli interessati che chiedevano l’iscrizione (avendo i requisiti come stabiliti) all’Albo. Avverso il diniego opposto dall’Albo  il giudice ha considerando i principi di piena concorrenza, di libertà di stabilimento e di libera prestazione di servizi delle imprese nazionali e comunitari di cui al Trattato UE, affermando che l’aver prescritto dei requisiti, successivamente da precisarsi con decreti attuativi, però mai emanati, e l’aver impedito ad una ditta (che, come detto, possedeva i requisiti) di iscriversi  (si trattava qui della cat.6) avrebbe infatti determinato una illegittima rendita di posizione anticoncorrenziale degli operatori preesistenti, in danno dei nuovi operatori, nonché una immotivata (e quindi indebita) situazione di tendenziale monopolio nella gestione di ciascun impianto, determinando la chiusura del mercato dei servizi di gestione degli impianti di cui trattasi ad ogni confronto competitivo[1].

Continua a leggere L’ALBO NAZIONALE GESTORI AMBIENTALI NELL’ULTIMO ANNO

NUOVE USCITE

HO VISTO COSE

"Ho visto cose..Tutti i trucchi per rubare in Italia raccontati da un manager pubblico"



Iscriviti al canale YouTube di Studio Pierobon